MENTRE L'ILLUSIONISTA CI DISTRAE

  • Stampa

La RAI, quell’arsenico di stato che ci viene propinato a piccole dosi, naturalmente pagando, non è solo responsabile di punirci ogni domenica sera con una nauseante e insopportabile Littizzetto. Ci offre anche messaggi subliminali con uno spot, in cui tra musiche accattivanti e visioni angeliche di bimbi felici che corrono con l’aquilone, una voce suadente ci rende edotti di come l’unione fra gli stati europei, in 70 anni, ha scongiurato il deflagrare di guerre tra le nazioni. Vero! Ma è vero anche che oggi, quando si vuole soggiogare e rendere innocuo un Paese in Europa, non si ricorre più alle armi convenzionali, ce ne sono di altre, anche più efficaci, quelle economiche e finanziarie. C’è poi la graduale espropriazione della sovranità nazionale, strappata con truffe e artifici vari e c’è la bomba devastante dell’immigrazione senza controllo! Quando un paese corre troppo, diventa economicamente pericoloso, da fastidio ad altri stati per la capacità imprenditoriale, il fervore di iniziative, oggi non lo si conquista con le armi ma si utilizzano strategie di acquisizione molto più raffinate. Non ci sono più guerre, come afferma quello spot RAI per allocchi anestetizzati, non per la buona disposizione dei nostri partner europei, divenuti magicamente santi sotto l’egida dell’unione, ma perché i metodi per mettere a tappeto un paese e spartirsene le ricchezze sono altri! Ad esempio far firmare trattati capestro che impongano strettissimi vincoli di bilancio, sottrarre, attraverso l’obbligo di utilizzo di una demenziale moneta unica, la possibilità di stampare la propria, primo indice dell’indipendenza di uno stato.
Quindi il via all’avvento di una marea di tasse e imposte di ogni genere. Lo sviluppo industriale si ferma, le aziende chiudono, la disoccupazione aumenta esponenzialmente. L’Italia lo ha sperimentato, quel Paese in corsa in cui l’industria cresceva a doppia cifra è ormai un’irripetibile eventualità. Ma ciò non basta, al fine di annientare una nazione, darle il colpo di grazia, ci vuole un’iniezione di qualche milione di clandestini dall’Africa, permettendone l’ingresso in massa a colpi di 3000 al giorno, in modo che gli Italiani saranno colonizzati, dovranno, se vogliono sopravvivere, rinunciare ai loro usi e costumi per adottare quelli degli invasori. Il nostro Paese sarà privato della sua indole, della sua natura, del suo carattere! Ma per ottenere tutto ciò ci vogliono governi collaborazionisti. Gli Italiani si erano accorti che tale natura apparteneva agli esecutivi Monti e Letta. Lo avevano finalmente capito, cominciavano a ribellarsi, allora chi gestisce i nostri destini da Oltralpe ha scritturato uno showman, che ci racconta quotidianamente di mirabolanti imprese messe punto per cambiare il Paese. Si impegna fortemente per distrarci, in modo che quando ci accorgeremo che l’Italia è perduta, sarà troppo tardi per rimediare.

IMG 3371

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
termini e condizioni.

Persone in questa conversazione

Powered by Komento