ASSOCIAZIONE LIBERI COSTRUTTORI DEL DOMANI..... per edificare un'altra Italia

Grande successo per il convegno "Costruiamo un'altra Italia"

Grande successo per il convegno organizzato da Liberi costruttori del domani ad Ancona In Piazza Roma, presso l'aula Informagiovani, un pubblico attento e numeroso ha seguito con attenzione, ha mostrato di apprezzare e condividere l’intervento dell’Ing. Carlo Negri, presidente dell’associazione, che ha illustrato programma ed obiettivi del movimento dei cittadini marchigiani. “Costruiamo un’altra Italia”, la denominazione dell’incontro ed anche un appello indirizzato ai marchigiani al fine di impegnarsi per una trasformazione che li porti ad essere artefici delle scelte e delle decisioni che li riguardano. 
Per Negri i gravi problemi che assillano il nostro Paese sono conseguenza della profonda crisi che attraversa la democrazia rappresentativa. Infatti il cittadino non si sente più in sintonia con chi risiede nelle istituzioni.

C’è una enorme distanza tra desideri, istanze, esigenze, necessità degli Italiani e leggi, provvedimenti, norme, concepiti all’insegna della più stringente burocrazia, che ogni giorno costantemente piovono dall’alto, creando ostacoli insormontabili ai progetti di vita delle persone. E’ giunta l'ora che associazioni come Liberi costruttori del domani, divenute movimenti, entrino tramite i loro iscritti nelle istituzioni e le rendano a misura di cittadino.
Il traguardo è quello di invertire la prospettiva, uno Stato non più dominante e oppressivo che mette ai margini gli Italiani, ma che si pone al loro servizio. 
Obiettivo prioritario per la ripresa è la diminuzione della pressione fiscale, che tra imposte dirette e indirette supera ormai l’80%. E’ possibile tramite la creazione dell’Agenzia delle Uscite, al fine di controllare come vengono impiegati gli 800 miliardi di euro che gli Italiani versano ogni anno. 200 miliardi in più rispetto ai primi anni 2000, ma con un notevole peggioramento di infrastrutture e servizi. Vanno quindi istituiti subito i costi standard nella sanità, con un risparmio di oltre 40 miliardi. In tal modo oltre a non tagliare alcun servizio ai cittadini, possono essere immediatamente accorciati i tempi biblici di attesa per visita specialistiche ed esami e innalzata la qualità di tutto il sistema sanitario.
Le piccole medie imprese ed i lavoratori autonomi sono in enorme difficoltà’ per una tassa demenziale, l’IRAP, che colpisce chi assume, grava sulle perdite e sugli interessi pagati alle banche. Per non parlare degli studi di settore che in base a parametri assurdi, che penalizzano sempre chi crea occupazione, fissati in accordo con gli ordini professionale e le associazioni di categoria, creano un reddito totalmente “ inventato”. E' necessario mobilitarsi per eliminare questi oppressivi sistemi di tassazione!
Numerosi gli interventi e le domande dal pubblico ed anche le richieste di adesione al movimento.
Nell’ambito della conferenza è stata riservata particolare attenzione anche ai problemi di Ancona, una città che sta letteralmente morendo.
Su problemi e proposte di soluzioni per Ancona sono intervenuti Sandro Stoppa, Andrea Vignini, Paolo Katalinich, Giovanni Larici, ha condotto l’incontro Ugo Borghi.

DSC 0053

DSC 0029

IMG 0020

DSC 0028

DSC 0036

DSC 0051

DSC 0038

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
termini e condizioni.

Persone in questa conversazione

Visitatori

Oggi0
Ieri21
Questa settimana105
Questo mese571
Totale77762
Venerdì, 14 Dicembre 2018 00:15

liberi-costruttori-del-domani-200

logo con foto 540x309

ASSOCIAZIONE LIBERI COSTRUTTORI DEL DOMANI
Sede: Ancona
quousquetandem@tiscali.it

Presidente: Carlo Negri  Visualizza curriculum